Simon Cummings’s “間 (ma)” reviewed by Rockerilla


La riduzione del suono a un grado zero prossimo al silenzio rappresenta il fulcro della ricerca applicata nel suo ultimo lavoro su cassetta da parte di Simon Cummings. Improntata fin dal titolo al concetto di vuoto, designato dal concetto estetico-filosofico giapponese “ma”, l’opera consta appunto di una sequenza ininterrotta di intervalli, pause e interstizi, espansi fino a inglobare emissioni di frequenze ai confini della percezione. La ciclicità del processo seguito dall’artista inglese rispecchia così l’alternanza di antonimi entro la quale gli spazi vuoti sono collocati, offrendo una declinazione ambiziosa di un’ambience meditativa, SURREALE. Raffaello Russo

This entry was posted in Reviews and tagged , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.
  • Tags

  • Categories

  • Archives