“Concret-Sens” reviewed by Blow Up

cronica084-2013_520
Neon, prese elettriche, nastri registrati, field recordings: EM ne cava fuori tre suites. A che pro una musica (musica?) del genere? Forse è un modo per riflettere sulla concretezza e sul senso dei suoni che ci circondano. Sarà, purtroppo a me piace. G. Dal Maso

This entry was posted in Reviews and tagged , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.
  • Tags

  • Categories

  • Archives