Pedro Rebelo’s “Listen to me” reviewed by Kathodik

Il compositore e sound artist portoghese Pedro Rebelo, nel 2017 si è ritrovato a poter seguire un gruppo di ricerca sull’applicazione delle nanotecnologie nell’ambito della sicurezza alimentare presso l’International Iberian Nanotechnology Laboratory di Braga, avendo cosi l’opportunità d’immergersi nel particolare panorama acustico offerto dai laboratori in cui questa avviene.
Macchinari in fasi cicliche, stridori, sibili e riavvolgimenti, apparati di ventilazione, avvisatori acustici, camere di sospensione vibrante e frequenze fuori scala percettiva che la ciccia avverte.
Segnali in allungo che si cercano e gradualmente trovano, nell’ambito di specifici percorsi, raramente esplorati dal punto di vista dell’ambiente sonoro.
Bello nastro bello.
Tanto.

Marco Carcasi

via Kathodik

This entry was posted in Reviews and tagged , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.
  • Tags

  • Categories

  • Archives