“The Waste Land” reviewed by Blow Up

L’etichetta portoghese inaugura la collaborazione com l’artista italo-svizzero con una musicassetta, una breve compilation in cui troviamo la rielaborazione di una registrazione per un documentario, una composizione che parte dai suoni di una miniera di carbone e un assemblaggio di suoni captati passeggiando tra Normandia e Parigi. La diversità di origine dei pezzi invece che disperdere la sensibilità “sonica” e compositiva di Forcucci finisce per valorizzarla, con il suo sense del tempo e dello spazio gravido di risonanze. (7/8) Girolamo Del Maso

This entry was posted in Reviews and tagged , . Bookmark the permalink. Comments are closed, but you can leave a trackback: Trackback URL.
  • Tags

  • Categories

  • Archives